domenica 31 gennaio 2016

Cersaie 2015


Cersaie, la fiera di Bologna dedicata all'arredo bagno nella sua interezza, si è conclusa. Si potrebbero quindi fare le solite chiacchiere, i soliti discorsi, poteva sembrare addirittura la solita fiera vista e rivista, e bla bla bla continuando, ma non è così. L'unica costante è che la fiera si svolge a Bologna, che risulta sempre ben organizzata, assolutamente ben servita e facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo lo si voglia fare, treno,automobile o aereo, a noi la scelta. Per il resto Cersaie non smetterà mai di sorprenderci, ci andiamo per motivi di lavoro, per incontrare i nostri fornitori, per ringraziarli di averci scelto e per il fatto che continuano a darci la loro fiducia, entriamo quindi con la prerogativa che ci siamo perché il nostro lavoro ce lo impone, un dovere quindi, piacevole, ma pur sempre un dovere.

Poi, come un motociclista che chiudendosi la visiera del casco viene così catapultato in un altro tempo dove tutti sembrano muoversi più lentamente, costringendolo in questa maniera a sorpassare, sorpassare e sorpassare, così io quando entro a Cersaie mi trasformo, comincio a vagare, guardo, scruto, curioso, indago, domando, cerco, sono insaziabile. La stessa fiera di sempre? Ma che. Le solite aziende espositrici? Ma quando. I soliti sanitari, lavabi, box doccia, pavimenti e accessori vari? Ma dove? Cersaie 2015 non somiglia assolutamente a Cersaie 2014, come Cersaie 2014 non somigliava a Cersaie 2013, e come Cersaie 2013 non era neanche imparentata con Cersaie 2012. Ogni anno resto sorpreso, tutte le aziende portano sempre prodotti nuovi, nuove soluzioni, nuovi studi sui materiali, colorazioni diverse, punti di vista diversi. Ora, senza scomodare l'EPPUR SI MUOVE, il mondo che gravita intorno al nostro arredo bagno è in continuo fermento, l'industria investe, è ottimista, e comunque non doma, non vinta da questi anni in cui tutto sembrava remare contro, dallo stato per finire forse addirittura all'oroscopo. Scherzi a parte, forse l'oroscopo è quello che ha influito meno, tornando quindi a Cersaie, tante novità, tante nuove produzioni, tante cose belle e sicuramente originali, tutte cose delle quali tornerò a parlarvi nei prossimi giorni, approfondendo, azienda per azienda, prodotto per prodotto, dando a tutti lo spazio che meritano.


                                                                                
  

1 commento:

  1. Fictiv’s aim is to determine a network of 3D printing centers to help more companies and start-ups in bringing new goods to market faster. Stereolithography is a course of that entails drawing thousands of thin layers on the surface of a liquid thermoset resin till the final component is created. As a result, shall be able|it is feasible for you to} to create high-quality prototypes with properties which might be} much like these of completed Direct CNC objects. These components may be employed in advertising picture shoots and put by way of rigorous useful testing. Fathom started as a reseller of PolyJet machines , but as the company grew, it started to offer industrial-grade equipment from other manufacturers, rising its service aspect to match.

    RispondiElimina